Chips & Salsa

articoli e appunti da franco carlini

  • fc

nuovi mondi virtuali / La musica sull’isola che non c’è

Posted by franco carlini su 18 maggio, 2006

di Gabriele De Palma

Quest’anno l’appuntamento con l’evento rock BBC, il Radio 1 Big Weekend, si è tenuto in Scozia, a Dundee, ed è stato trasmesso via radio, tv e internet. Non solo un brillante esempio di simulcast (appunto la trasmissione simultanea su diversi media), ma qualcosa di più. BBC si è resa autrice del primo festival musicale virtuale, tenutosi su un’isola di un mondo fatto di pixel e bit. L’utopia (il non luogo) è Second Life, il gioco di realtà virtuale in cui 170mila utenti si incontrano tutti i giorni e vivono la loro seconda vita. Il gioco ha attirato l’attenzione delle principali testate economiche – Business Week gli ha addirittura dedicato una copertina due settimane fa – per il suo modello ibrido che mescola le economie virtuali con quelle reali, permettendo di convertire i guadagni «immaginari» accumulati in «Linden dollar» (LindenLab è la società che ha prodotto il software del gioco) in moneta corrente nel mondo reale. BBC, una «zia» piuttosto arzilla quando si tratta di nuovi media, non si è lasciata sfuggire l’occasione di essere ancora una volta pioniera di questa intrigante realtà immaginaria compartecipata. Ha affittato per un anno un’isola e ha siglato accordi con le industrie virtuali di Second Life per dotare tutte le radio presenti nel non luogo dei programmi delle emittenti radio BBC reali.
Quindi tutti gli abitanti di Second Life (avatar che somigliano ai loro alterego in carne e ossa) hanno potuto recarsi sull’isola che non c’è dove è stato allestito un maxischermo che diffonde in diretta le immagini del concerto (immagini vere, con artisti veri, non i loro avatar) e ballare sotto una grande tenda allestita come una discoteca estiva insieme agli avatar degli altri giocatori. Per BBC questa è «un’occasione per fornire possibilità di interazione agli ascoltatori» secondo le parole di Daniel Heaf, interactive editor di Radio1, e soprattutto è solo un esperimento. L’obiettivo più concreto è quello di creare simili eventi virtuali senza un corrispettivo reale, ovvero dare la possibilità a band emergenti di farsi ascoltare.


Advertisements

2 Risposte to “nuovi mondi virtuali / La musica sull’isola che non c’è”

  1. vids4kidstv

    nuovi mondi virtuali / La musica sull’isola che non c’è « Chips & Salsa

  2. serveur said

    serveur

    nuovi mondi virtuali / La musica sull’isola che non c’è « Chips & Salsa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: