Chips & Salsa

articoli e appunti da franco carlini

  • fc

Comunicazione politica / La voce di un portavoce

Posted by franco carlini su 2 novembre, 2006

Silvio Sircana è il comunicatore di Romano Prodi. Domenica scorsa è stato messo alla griglia da Lucia Annunziata su Rai3. La domanda era: «avete sbagliato la comunicazione o c’è un deficit nella vostra politica»?  La risposta sincera è stata in sintesi questa: «un po’ tutte e due, una miscela». Cade finalmente il facile alibi cui molti politici fanno ricorso che «è tutto un problema di comunicazione». Da uomo delle Pr qual è da 30 anni, Sircana sa bene che quando si ha un prodotto di valore è (relativamente) facile comunicarlo – e viceversa.

Fin qua il noto, ma il dialogo ha offerto altre cose interessanti. Intanto la conferma che la decisione assai irrituale di rendere pubblici i contenuti degli incontri con Tronchetti Provera fu assunta da Prodi e Sircana consciamente «per dare un segnale all’altra parte» che stava facendo circolare una versione non veritiera.  Un gesto inusuale, segno di uno scontro acceso, ma anche una lezione a tutti: se si discute con il governo lo si fa seriamente. Sembrerà  arrogante, ma è ben detto.

Secondo, che c’è un circuito perverso delle notizie politiche e soprattutto dei retroscena: «Oggi ho letto cose che non sono mai successe» dice Sircana, e Annunziata conferma che c’è un cortocircuito giornalisti-politici, fatto di messaggini trasversali, più importanti del vero. Il che, detto per inciso, è uno dei motivi per cui molti lettori saltano di brutto quelle  pagine.

Terzo, ha aggiunto Sircana, riferendosi all’eloquio di Prodi: non si cambia il modo di parlare, non si va all’Actors Studio per imparare a recitare e riempirsi di fard.

Infine: quando una finanziaria viene discussa con le parti sociali, siano essi sindacati, Confindustria o Regioni, ogni parte comunicherà il suo punto di vista e un governo non può pretendere che emerga solo la sua versione. Trasparenza dunque della dialettica sociale che però, allora, sarebbe meglio gestita se, dopo ogni incontro, il governo stesso ne desse pubblicamente conto con la stessa nettezza con cui rispose a Tronchetti, così  fissando lui quella cornice di cui teorizza, nel box qui a fianco, il professor Lakoff.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: