Chips & Salsa

articoli e appunti da franco carlini

  • fc

La sognata interoperabilità

Posted by franco carlini su 15 febbraio, 2007


I «lucchetti» digitali (DRM) che restringono l’uso dei file musicali e video sono diventati un freno al mercato e una limitazione dei diritti dei consumatori. Nel caso migliore rendono complicata la vita degli utenti: impossibilità di trasferire i file, numero limitato di volte per l’ascolto e simili torture. Questo è ormai accertato e la recente presa di posizione di Steve Jobs (http://www.apple.com/hotnews/thoughtsonmusic/) ne è solo l’ultima conferma.
Di fronte a questo impaccio sono possibili due scelte. La prima, più drastica, è di eliminare del tutto le protezioni. Come i contenuti dei Cd possono essere liberamente trasferiti su computer e lettori musicali, così anche i brani acquistati in rete siano liberi di circolare, senza fini di lucro, una volta acquistati legittimamente. Ha titolato in proposito l’Economist: «Music wants to be free». E sembra proprio che la terza grande casa musicale, la Emi, stia accarezzando l’idea di distribuire in formato non protetto (Mp3) i suoi brani a una pluralità di rivenditori di rete.
L’altra strada è quella di tenere le protezioni DRM, ma renderle «interoperabili». Questa parola indica la capacità di diversi sistemi di colloquiare tra di loro e di scambiarsi dati, anziché restare universi incompatibili e separati. La qual cosa si può ottenere in diversi modi, sia accordandosi sui formati, sia introducendo degli strati di software che «traducono» un file in un altro in maniera automatica. Per gli utenti di software come di musica o film questo porta il vantaggio di non rimanere incatenati a un singolo fornitore di hardware e software. Se finora non è avvenuto è perché ogni singola casa ha cercato di tenersi ben stretti i suoi affezionati clienti, evitando la contaminazione con gli altri formati e software. Ma questa guerra, per esempio tra i sistemi di Apple (iPod) e quello di Microsoft (Zune) finisce per danneggiare tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: