Chips & Salsa

articoli e appunti da franco carlini

  • fc

Cellulari in cerca di futuro

Posted by franco carlini su 22 febbraio, 2007

editoriale

F. C.

Effettivamente non c’era bisogno di aspettare la gran fiera di Barcellona della telefonia cellulare, il 3GSM, per sgranare gli occhi e apprendere le tendenze. Perché queste sono in atto da tempo:
(1) La prima è che i consumatori – implacabili – con il telefonino continuano a fare due cose soltanto: telefonare, appunto, e spedirsi sms. Queste due attività rappresentano l’85-90 per cento del fatturato degli operatori.
(2) Ciò significa che la terza generazione cellulare con tecnologia Umts è stata un fallimento. Le persone non hanno premiato né i servizi web Gprs «a giardino chiuso», né i video-fonini, né i tv-fonini. Non si vedono segni significativi di inversione di rotta.
(3) Grazie alla microelettronica una ventina di oggetti della vita quotidiana sono stati compressi, virtualizzati e parzialmente integrati nei telefoni cellulari e altri stanno per entrarci. Tra la nuove funzioni aggiunte quelle veramente di successo sono soprattutto due: la macchina fotografica digitale e il lettore di brani musicali.
(4) Anche se molti (troppi) parlano di tv sul cellulare, la tendenza già in corso, ma destinata a divampare, è quella di cellulari che permettano pienamente di navigare sull’internet, anche in mobilità. Se oggi i cellulari-computer costano attorno ai 600 euro, non è azzardato immaginare che nel giro di pochi anni tutti saranno dotati di questa possibilità e che costeranno 100-200. I cellulari-computer cresceranno però in dimensioni, per fare spazio alla tastiera e puntando a sostituire i pesanti laptop: 3 etti soltanto anziché 2 chili di peso.
(5) Questo avrà conseguenza dirompenti perché produrrà praticamente un raddoppio della popolazione mondiale di rete rendendola, definitivamente, il canale di comunicazione globale del pianeta Terra. Ma nel breve periodo si vedranno conflitti accesi tra i diversi soggetti convergenti. Come faranno gli operatori a non farsi ridurre a semplici canali trasmessivi di bit altrui? Proveranno a realizzare i contenuti in proprio o stringeranno accordi con i giganti del web? E nasceranno nuovi fenomeni della comunicazione web-cellulare?
(6) E’ possibile che gli attuali cellulari multiuso, tipo coltellino svizzero, si segmentino di nuovo. Già oggi c’è chi preferisce avere in tasca due oggetti piccoli monofunzione, come un cellulare ultrapiatto e un iPod nano piuttosto che un oggetto unificato più complesso e ingombrante.

Annunci

4 Risposte to “Cellulari in cerca di futuro”

  1. Franco, secondo me il tuo punto 2) è auto-smentito dalla frase “Per chi dubitasse del fatto che il web si fa cellulare e viceversa” scritta in altro post. Oggi le persone vogliono (e usano) la banda larga mobile, cosa che con il GSM non puoi avere. E se un terzo dei ricavi arriva dai dati, significa che proprio un flop non è stato…

  2. venny11 said

    Volevo aggiungere qualcosa… Riguardo al punto 2 penso che se le tariffe fossero più accessibili alla gente comune i servizi Umts e Gprs avrebbero un successo maggiore, quel terzo dei ricavi di cui parla massimo sono sicuro che arrivano quasi esclusivamene dalle aziende. Per farvi un esempio, per navigare in internet con il mio cellulare devo pagare una cifra mensile piu alta di quella che pago per la Adsl che ho a casa, a quel punto chi me lo fa fare? Idem per video chiamate o altro, la gente le usa solo quando sono gratis in promozione. Conseguenza ===> Come dici al punto 1 il mio telefono è destinato solamente a chiamare e mandare sms, perche non posso permettermi di più.
    Per quanto riguarda il punto 4 quello che hai detto tu riguardo ai futuri computer/cellulari è l’ipotesi più plausibie, ma io aspetterei ancora a mettere giù idee, la gente ancora non è abituata a vedere un semplice iPod o un palmare, si parlera di terminali del genere tra anni, anche se pare che Apple ci stia gia facendo il pensierino..
    E come dici al punto 6 io sono uno di quelli che preferisce 2 dispositivi in tasca piuttosto che uno unificato, anche se fosse piccolo quanto un normale cellulare, non so perchè.. Sarò un iPod-purista 🙂
    In ogni caso, da due anni a questa parte mi sto rendendo conto sempre di più che la tecnologia è ostacolata dal commercio..

  3. […] il post completo di: franco carlini POST CORRELATI: WLan Wizard per Nokia N80 Nokia ha rilasciato nei giorni scorsi una piccola […]

  4. lorenZo said

    Le idee chiare scarseggiano. Ma e’ normale, e’ difficile fare previsioni in questi settori.

    Per aiutare a fare confusione aggiungo 3 punti di analisi.
    1. la convergenza aiuta, ci piace portare a giro meno cose e -a parte eccezioni rispettabilissime – in genere un apparecchio che fa tutto e bene e’ meglio di 3 o 4.

    2. la gente e’ interessata (e compra) servizi, non tecnologie. dire che un telefono e’ umts piuttosto che gsm, che usa tecnologia cdma o fma e’ uno strumento poco interessante se non ottengo dei vantaggi pratici.

    3. a volte i bisogni guidano lo sviluppo tecnologico. recentemente spesso succede pero’ anche il contrario. se i video-telefoni avranno molto successo sara’ una conferma.

    saluti,
    lorenZo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: